Martedì 07 Settembre 2021
7 settembre 2021

 

I documenti della serie “Persone pericolose per la sicurezza dello Stato” prodotta dal Gabinetto della Questura di Bologna e oggi conservata dall'Archivio di Stato di Bologna testimoniano la schedatura politica dal 1872 al 1983 di anarchici, repubblicani, socialisti, comunisti ma anche persone ritenute a vario titolo potenzialmente pericolose e per questo poste sotto sorveglianza.

 

Il fondo è riordinato e inventariato ma lo stato di conservazione non è ottimale: lo spessore delle buste raggiunge dimensioni considerevoli e l’assenza di contenitori rigidi, chiusi sui lati corti, favorisce la deformazione delle carte, i danni meccanici e la frammentazione dei margini.
Le carte sono state in passato conservate in ambienti inidonei. Alcune presentano macchie di origine biologica ed elementi metallici arrugginiti.


Si è deciso pertanto di stabilizzare le carte per poterle digitalizzare e di ricondizionarle all’interno di contenitori rigidi con dorso estensibile.

 

Il progetto, intitolato "Adotta un sovversivo!" verrà finanziato per mezzo dell'Art bonus e sarà presentato in occasione delle Giornate europee del Patrimonio, sabato 25 settembre. A breve vi daremo tutti i dettagli dell'evento!

 

Sul canale YouTube dell'Archivio trovate il video di presentazione del progetto:
https://youtu.be/d6SplyvnspA

➡️ Progetto a cura di: Rita Capitani, Francesca Delneri, Valentina Gabusi
➡️ Riprese, montaggio e voce: Valentina Prisco

 

Per saperne di più e per scoprire l'elenco di tutti gli interventi finanziabili vi rimandiamo alla pagina dedicata!

 

#adottaunsovversivo #artbonus #GEP #gep2021