Immagine

Oltre 400 inventari descrivono, più o meno analiticamente, i fondi archivistici e costituiscono il primo ed indispensabile strumento di accesso alla documentazione.
Varia è la loro tipologia: dai più antichi, compilati nei secoli XVII-XIX e dunque manoscritti, ai più recenti, realizzati con tecnologie informatiche. Sono inoltre a disposizione degli studiosi schedari, indici e repertori, relativi a singoli fondi o a loro serie, anch'essi redatti in epoche diverse, ma tuttora utili sussidi per la ricerca. È il caso degli indici settecenteschi di varie serie del Senato e di alcuni schedari otto-novecenteschi dei fondi di epoca medievale.
Alcuni inventari elaborati su supporto informatico sono disponibili on-line. Ognuno di essi è collegato al fondo o alla serie pertinente e la ricerca può essere condotta o navigando tra i fondi e le serie o direttamente, attraverso l’elenco in ordine alfabetico.
Alcuni inventari infine sono stati oggetto di specifiche pubblicazioni.

La ricerca fra gli inventari può essere svolta in due modi:

  • per parola, attraverso una ricerca libera (preimpostata), o per denominazione
  • attraverso l’elenco alfabetico

 

Cerca negli inventari

ricerca libera denominazione